La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Mosca Bianca: un parassita tropicale diffuso in tutto il mondo

Molto diffuso in tutto il pianeta, soprattutto in zone calde e umide, l’Aleurodide, comunemente chiamata mosca bianca, è un parassita che presenta una caratteristica molto importante, ossia la sua grandissima resistenza e capacità di adattarsi. Grazie a queste due doti, il parassita si è diffuso in tutto il globo in modo uniforme.

Uno dei parassiti più resistenti

Amante di un vastissimo genere di varietà di piante, la mosca bianca si nutre sia di coriacee o di tenere, tra le più comuni la begonia, la dalia, la surfinia, il ciclamino, le petunie, tutte le differenti varietà dei gerani ecc. Nel nostro continente, gli  Aleurodidi più diffusi sono i Trialeurodes Vaporiorum e Bemisia tabacii, corrispettivamente la mosca bianca della serra e del tabacco.

Il parassita si annita sulle foglie, più precisamente sulla pagina inferiore; qui si nutre provocando danni che vanno dall’ingiallimento della foglia all’indebolimento della pianta fino arrivare addirittura al defogliamento e alla morte della pianta stessa. Questo è dovuto al loro apparato lambente succhiante, il quale può propagare virus e batteri che con il passare del tempo portano alla pianta un cambiamento.

Da non sottovalutare il ciclo riproduttivo della mosca bianca, il quale risulta molto rapido. Le femmine, depongono le uova sulla pagina inferiore della foglia e di media ne depongono da 150 a 200. Le uova, dopo un periodo lungo circa 10 giorni, si schiudono e nascono così le neanidi, le quali dovranno attraversare tre stati neanidali e uno stato ninfale prima di poter diventare mosche bianche adulte. In genere il periodo che un neanide diventa adulto è di circa un mese!

La lotta contro gli aleurodidi

Ad oggi risulta ancora difficile per le imprese di disinfestazione stabilire qual’è il miglior metodo da adottare per eliminare la mosca bianca. Il motivo è più di uno: la frequenza delle deposizioni delle uova, la resistenza agli antiparassitari più comuni per via di una sorta di pellicola che ricopre le uova ecc.


Alcune imprese di disinfestazione, come Lily Pulizie (www.lily-pulizie.it), hanno stabilito che la lotta chimica è quella che momentaneamente dà risultati migliori. Con prodotti contenente piretro, acefale, dimetoato endosulfan, imidacloprid e una ripetizione settimanale per circa un mese, i risultati che si ottengono sono molto buoni. Un altra via, più lenta, è quella relativa alla lotta biologica con batteri che riescono a parassitezzare le uova o con insetti che riescono a tenere a bada la mosca bianca, come l’Imenottero Calcidoideo ecc.

andrea ruggeri
Q-code: Mosca-Bianca-un-parassita-tropicale-diffuso-in-tutto-il-mondo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis


Blowjob
Creampie
Creampie
Orgy
Threesome
Threesome
Blowjob
Orgy
Threesome