La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Quando lo Stato inizia a tutelare i cittadini

È stato finalmente approvato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dall’ABI, associazione bancaria italiana, un fondo di garanzia per la casa di 650 milioni di euro. Si tratta di una notizia che potrebbe interessare a moltissimi italiani che si vedranno agevolati nella richiesta di un mutuo direttamente dallo Stato.

Si tratta di una misura i cui effetti saranno valutabili solo nel prossimo futuro ma che tuttavia mostra quanto l'intervento dello Stato in alcuni ambiti dell'economia possa agevolare i legittimi interessi della cittadinanza.

Il fondo di garanzia è infatti un’operazione finanziaria concepita a supporto dei cittadini ma che mira al contempo al rilancio dell’economia dell’intero Paese. Sembra che il Protocollo di Intesa per il lancio di questa iniziativa sia stato finalmente firmato dopo un periodo di definizione e di vari aggiornamenti. Pertanto, chi è in cerca in questi giorni del migliore mutuo per la casa potrà a breve fare richiesta per usufruire di uno strumento che agevola indiscutibilmente un passo importante come quello dell’acquisto di un immobile da destinare a uso abitativo.

In tempi particolarmente critici sotto il profilo economico, come quello che il nostro Paese sta attraversando, l’acquisto di una casa rappresenta una decisione da ponderare ancora meglio, una scelta sicuramente desiderata ma difficile per moltissimi italiani.

Tempo fa era già in vigore un fondo per l’accesso al credito della prima casa conosciuto come “Fondo Coppie”, e proprio quest’ultimo verrà sostituito dal nuovo fondo previsto dal Decreto Interministeriale del 31 Luglio 2014. L’accordo prevede l’ottenimento di garanzie sino al 50% della quota capitale legata a questa tipologia di mutuo ipotecario.

L’importo complessivo del finanziamento non deve però superare i 250 mila euro, e deve essere finalizzato all’acquisto di un immobile non di lusso, localizzato sul territorio italiano. L’immobile deve rappresentare la prima casa per il richiedente, il quale non deve essere dunque proprietario di ulteriori immobili.

Qualora ad accendere il mutuo per l’acquisto di una casa sia una coppia giovane, e uno dei coniugi abbia meno di 35 anni, sarà possibile accedere a tassi agevolati. Stesso discorso vale per nuclei familiari costituiti da un solo genitore e figli minori o giovani con una situazione lavorativa precaria e contratto di lavoro atipico.

Sono queste le condizioni fondamentali per richiedere questa forma di agevolazione. Nello specifico, si tratta di mutui ipotecari per l’acquisto, relativi all’acquisto e ad interventi di ristrutturazione legati all’efficienza energetica di immobili, che devono però essere destinati a uso abitativo, e come già espresso in precedenza devono rappresentare l’abitazione principale del richiedente.

L’unità immobiliare non può quindi appartenere alle categorie catastali A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (ville) e A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici). Qual è quindi la procedura per avanzare questa richiesta? Chiunque fosse in possesso dei requisiti indicati potrà presentare le domande per accedere al Fondo all’istituto finanziario di riferimento che si occuperà della pratica del mutuo.

I moduli di richiesta saranno resi disponibili e scaricabili on line, dal sito del Dipartimento del Tesoro, della Consap e sui siti della banche che hanno aderito all’iniziativa. In ogni caso è la stessa Banca a stabilire se erogare o meno il finanziamento ai cittadini richiedenti e in possesso dei suddetti requisiti.

Al di là dell'intervento in sè la misura può avere una importante funzione simbolica, potrebbe tracciare un "percorso" di riavvicinamento tra gli italiani e le istituzioni che li rappresentano. La valutazione dei cittadini dell'attività Stato in ambito economico è notoriamente negativa, cambiare tale percezione sarebbe una delle conquiste più importanti sul lungo periodo.

Occorre ovviamente non lasciare isolata tale decisione, è solo nella continuità che si può ricostruire un rapporto di vicinanza tra lo Stato ed i singoli. 

Alkahest
Q-code: Un-fondo-di-garanzia-di-650-milioni-per-i-mutui

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis