La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Acquerello: tecnica pittorica alla portata di tutti

L'acquerello è una tecnica pittorica che si basa sulla realizzazione di dipinti attraverso dei colori ad acqua. Si tratta di una tecnica popolare, anche tra i più piccoli, per via della rapidità di esecuzione e per merito della facile trasportabilità degli occorrenti. Una delle caratteristiche principali delle opere d'arte realizzate con gli acquarelli è la semplicità rappresentativa, anche se talvolta la tecnica è utilizzata per rappresentare immagini più complesse. Generalmente l'acquerello è impiegato per creare opere di piccole dimensioni, spesso riguardanti paesaggi e animali. In Italia, la tecnica dell'acquarello è diventata popolare soltanto nell'Ottocento, grazie a Sebastiano De Albertis e a Giuseppe De Nittis, seguiti negli anni a venire da Angelo Marinucci e da Giorgio Morandi. A livello internazionale, i pittori più celebri a utilizzare gli acquerelli sono stati Pablo Picasso, Claude Monet e Paul Cezanne.

Gli occorrenti per dipingere con la tecnica dell'acquerello
Gli acquarelli sono disponibili sia in tubetto, esattamente come i colori a tempera, che in godet, i quali sono realizzati attraverso dei pigmenti puri. In questo caso è indispensabile l'utilizzo dell'acqua, non necessaria se si adoperano i colori in tubetto. Per quanto riguarda i pennelli, è consigliato scegliere dei modelli morbidi e a punta, preferibilmente in grado di trattenere una buona quantità di colore. I migliori pennelli risultano quelli realizzati con pelo di martora o con pelo di bue, ma si rivelano ottimali anche dei pennelli con setole sintetiche. Oltre a colori e ai pennelli sono necessari: due recipienti d'acqua, uno per sciacquare gli stessi e uno per diluire l'acqua, e una tavolozza con cui mescolare i colori.

La carta da utilizzare per gli acquarelli
La tecnica pittorica dell'acquarello predilige l'uso della carta. Per ottenere dei risultati duraturi e di maggior effetto, è consigliato scegliere un tipo di carta spesso, poiché l'impiego dell'acqua potrebbe rendere ondulate le superfici sottili. Sono fondamentalmente due i tipi di carta da disegno da utilizzare per gli acquarelli: la carta pressata a caldo, con grana fine e con superficie liscia, e la carta pressata a freddo, rugosa e ruvida.

seo dir
Q-code: Acquerello-tecnica-pittorica-alla-portata-di-tutti
Località: Società

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis