La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

C’è un buco nell’acqua!!

L’acqua da bere  è bene raro, prezioso e fragile.

L’acqua potabile è diventato un bene raro, perchè la usiamo più velocemente di quanto la natura riesca a generarla.

L’aumentato uso, la cementificazione che riduce l’assorbimento del terreno, l’industrializzazione spesso inquinante, le produzioni agricole non adatte ai nostri climi, creano problemi di scarsità e di  qualità dell’acqua.

L’acqua è l’elemento presente in ogni cosa che ci circonda, nei cibi, nelle bevande e in tutto ciò che consumiamo.

L’acqua che oggi disseta te, ha già dissetato tanti altri, e domani lo farà ancora.

L’acqua è distribuita modo ineguale nel mondo: miliardi di persone hanno poca acqua o di cattiva qualità, più della metà della popolazione mondiale vive in luoghi con problemi idrici.

La sua scarsità sarà un problema sociale.

Anche in Italia ci sono problemi, eppure siamo il paese che consuma più acqua in Europa!

L’acqua è un diritto

La tendenza attuale del potere economico è trasformare l’acqua in una merce come tutte le altre.

Mercificare l’acqua significa mercificare ogni forma di vita e mettere a rischio il diritto stesso della vita.

 

Beviamo acqua del rubinetto 6 motivi per farlo

  • L’acqua del rubinetto o delle casette dell’acqua  è più controllata di quella delle bottiglie.

  • Per togliere il sapore di cloro dall’acqua del rubinetto di casa, basta lasciarla un pò in una caraffa (il cloro evapora).

  • L’acqua in bottiglia costa mille volte di più dell’acqua del rubinetto.

  • L’acqua del rubinetto evita la plastica da smaltire.

  • L’acqua del rubinetto evita l’inquinamento da trasporto.

  • Chiediamola nei posti di lavoro, al ristorante, al bar e a scuola.

Cosa possiamo fare per risparmiare acqua? Ecco alcune risposte.

Facciamo aggiustare i rubinetti che perdono.

Utilizziamo i riduttori di flusso.

Riutilizziamo l’acqua di lavaggio delle verdure per innaffiare.

Preferiamo la  doccia al bagno.

Laviamo l’auto col secchio, non con il tubo.

Utilizziamo lavatrice e lavastoviglie a pieno carico.

Utilizziamo sciacquoni con flusso differenziato.

Preferiamo verdure di stagione e biologiche.

Laviamo con detersivi ecologici, usandone una piccola quantità.

Recuperiamo l’acqua piovana e utilizziamola ad esempio per lavare strade, conserviamo quella potabile per gli usi alimentari ed indispensabili.

E’ essenziale ridurre le molte perdite presenti negli acquedotti, che possono arrivare al 50% del flusso.

sul sito altre informazioni utili visitalo adesso

Legnani Roberto

Q-code: Cè-un-buco-nellacqua

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis