La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Life Cycle Assestment: valutazione del ciclo di vita

Ogni prodotto, servizio e attività, ha il suo ciclo di vita, i suoi consumi ed il suo impatto sull’ecosistema. Esiste uno strumento che si utilizza per vedere che impatto ha sull’ambientale un determinato prodotto e si chiama LCA.

 

Che cos’è LCA?

 

LCA, l’acronimo di Life Cycle Assestment (Valutazione del Ciclo di Vita), viene utilizzato per analizzare l’impatto ambientale che ha un prodotto, servizio o attività lungo tutte le sue fasi del ciclo di vita, tramite la quantità di risorse utilizzate, come materie prime, energia e acqua e, di conseguenza, dalle emissioni nell’aria, nell’acqua e nel suolo. Attraverso l’utilizzo della LCA si ottiene una visione dei processi produttivi dei prodotti, seguendo tutto il cammino, che inizia dall’estrazione delle materie prime, ai vari processi di trasformazione e di trasporto, fino a diventarne un rifiuto che successivamente sarà smaltito o riciclato.

 

In pratica viene considerata una sorta di “guida” per migliorare i prodotti esistenti e per crearne di nuovi; la LCA permette di esaminare approfonditamente l’intero ciclo di vita e capire così quali sono le fasi del prodotto, servizio o attività, che impattano maggiormente sull’ambiente.

 

Per effettuare un analisi LCA di un prodotto,  è necessario identificare tutti i processi ed i componenti che sono coinvolti nel suo ciclo di vita. L’analisi considera dei punti fondamentali: Estrazione e fornitura delle materie prima, produzione, imballaggio, trasporto al punto di vendita, utilizzo, smaltimento completo dei rifiuti.

 

Come si svolge un Life Cycle Assestment

 

Per analizzare il ciclo di vita di un prodotto, bisogna rendere conto di quanto espresso dalle norme ISO 14040/14044, ed avviene in quattro principali fasi:

  • Bisogna definire per prima cosa gli obiettivi dello studio del prodotto, l’unità funzionale, intesa come quantità di prodotto di riferimento per l’analisi di impatto e i confini del sistema.

  • La seconda fase riguarda l’inventario, inteso come la quantità di immissioni ed emissioni per ogni fase del ciclo di vita.

  • Successivamente avviene la valutazione degli impatti, classificate in diverse categorie di impatto.

  • Tutte le informazioni e i risultai ottenuti vengono tradotte in interventi e/o raccomandazioni per ridurre l’impatto ambientale del prodotto, servizio o attività.

marco baroncini
Q-code: Life-Cycle-Assestment-valutazione-del-ciclo-di-vita

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis