La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Sauna infrarossi vs sauna finlandese: i benefici messi a confronto

Meno nota rispetto alla sauna finlandese, la sauna infrarossi è un'alternativa che piano piano sta prendendo piede tra i cui cultori dei trattamenti estetici. Rispetto alla prima, infatti, presenta delle caratteristiche tali per cui sarebbe solo il corpo a riscaldarsi e non l'ambiente circostante. Mentre una temperatura di circa 60° renderebbe più tollerabile il calore al suo interno e dunque più rilassante il trattamento in sé.

Ma oltre agli ovvi benefici rilassanti, la cabina ad infrarossi avrebbe dei veri e propri effetti terapeutici, diversi rispetto a quelli della sauna finlandese. In numerosi studi vengono infatti citati i benefici su chi soffre di ipertensione arteriosa, asma e bronchite, oltre che sui tipici malanni della stagione invernale, come il raffreddore e i reumatismi.

Ma vediamo nel dettaglio come funziona una sauna a infrarossi. Il calore prodotto dai raggi infrarossi agisce direttamente sotto la pelle, riscaldando il corpo dal suo interno. In questo modo, il corpo sfrutta ben l'80% dell'energia prodotta, mentre solo il restante 20% si diffonde nell'aria riscaldandola.
Va da sè che il principio di funzionamento della sauna finlandese è ben diverso, perché in quest'ultimo caso il calore prodotto dalla stufa va a riscaldare l'aria della sauna, che a sua volta passa a riscaldare la superficie del corpo.
Ecco perché il calore infrarosso, agendo in profondità, penetra all'interno del tessuto muscolare, sbloccando le tensioni, aiutando a riparare gli strappi muscolari e le infiammazioni delle articolazioni. Il calore di profondità provoca infatti una sudorazione molto più intensa, oltre una maggiore azione purificante.
Ma attenzione, perché nonostante i benefici di una sauna infrarossi siano molteplici, di fatto incontra talune controindicazioni in molti casi. Non ci si dovrebbe infatti  sottoporre ad alcuna seduta a raggi infrarossi se si è febbricitanti o se la pelle presenta scottature, ferite o processi infettivi, così come dovrebbe essere evitata sia durante i giorni del flusso mestruale sia se si è convalescenti. Mentre questo trattamento è assolutamente controindicato per coloro che assumono insulina.
Pro e contro dunque, che come per ogni trattamento estetico dovrebbero essere attentamente valutati caso per caso.

seo dir
Q-code: Sauna-infrarossi-vs-sauna-finlandese-i-benefici-messi-a-confronto
Località: Arredamento

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis