La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

L'Avena sale in cattedra e … si racconta.

L’avena rossa selvatica, antenata della nostra avena, aveva le sue origini nella lontana Asia; Correva il IV secolo a.C. quando l’avena apparve in Europa

Inizialmente veniva considerata dai greci e dai romani “mala erba” per la sua facilità a deperibili tarsi, buona solo per nutrire cavalli e sfamare popolazioni “barbariche”.

I barbari, infatti erano grandi consumatori di avena e ci piace pensare che probabilmente fu proprio grazie ad essa che riuscirono a conquistare i romani che invece la aborrevano.

Usata inizialmente in medicina per ridurre il gonfiore di stomaco, furono gli scozzesi ad adottarla come alimento, seguiti da bretoni, scandinavi e tedeschi.

Nel XVII secolo l'avena fu importata in America dagli scozzesi.

Ai giorni d’oggi l’Avena è un cereale importante per la nostra salute, per l'intestino pigro e altro.

L'avena è una fonte importante di manganese, fosforo, selenio ed è ricca di magnesio e ferro,

ricca di vitamina B1 e di fibre solubili.

Tramite diverse tecniche di lavorazione si ottengono:

chicchi- buoni per la prima colazione, fiocchi- prodotti grazie a delle lame d’acciaio che li tagliano in lamine sottili, crusca- lo stato esterno del chicco, farina- usata per prodotti da forno.

La fibra della crusca di avena contribuisce ad abbassare il colesterolo grazie al betaglucano, di cui ne è ricca, che si lega agli acidi della bile e li elimina attraverso le feci.

Mirko Mezzetti

Q-code: L-Avena-sale-in-cattedra-e-si-racconta

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis