La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Salem , esordio di successo per la WGN America

Per decenni ha fatto solo da incubatore per repliche di vecchie sit-com e per i match di baseball, football e basket. L’anno scorso, dopo più di trent’anni di esistenza, la WGN America ha tirato fuori la carta vincente, producendo qualcosa di suo: “Salem”. Tredici puntate basate su un avvenimento storico, ovvero il processo per stregoneria avvenuto nel 1692 nella cittadina di Salem, nel Massachusetts, primo di tanti procedimenti sommari che mandarono alla forca decine di donne e uomini nelle colonie inglesi del Nordamerica.

Sesso, intrighi, esoterismo

Quella di “Salem” – serie tv giunta alla seconda stagione – è una storia perfetta per impegnare la sera di Halloween a Roma, ne siamo certi. Perché la WGN è stata in grado di fare un prodotto variegato, intrecciato e completo, senza lasciare indietro il principio imprescindibile, quello della paura. John torna da una guerra lunga 7 anni, sperando di riunirsi con l’amata Mary. Ma lei è cambiata, ha sposato il personaggio più in vista di Salem e soprattutto è a sua volta diventata una donna di grande influenza. Il suo carisma, però, non è del tutto naturale: Mary ha fatto un patto con forze ancestrali, con poteri magici, che anni addietro hanno fatto sì che abortisse il bimbo che teneva in grembo, figlio di John.

Una lotta tra forze oscure

La stessa cittadina di Salem – oggi poco più di un sobborgo – ha cambiato molto il suo aspetto, agli occhi di John. L’aria che si respira è diversa, c’è qualcosa di strano tra la gente. John imparerà a rendersi conto che nella sua città è in atto una guerra, senza pistole o coltelli, ma con incantesimi, fatture, pozioni, stregonerie. “Salem” tiene sul filo di lana, fa emozionare, incuriosisce e ovviamente spaventa. È così che la casa produttrice di Chicago (Illinois) ha ottenuto questo grande successo, decidendo di raddoppiare lo sforzo con altre 13 puntate già in onda da aprile 2015. Ed è in questa seconda stagione che gli spettatori hanno modo di scoprire alcuni punti rimasti in sospeso, alcuni assolutamente sorprendenti. Ma c’è un aspetto preponderante: la stregoneria a Salem, ormai, non è un elemento accidentale da combattere, ma uno stato delle cose, una parte intrinseca a molti dei suoi abitanti. E John stesso, per diventare più forte, si affida agli indiani per neutralizzare le streghe. Riuscirà nel suo scopo? Mary glielo lascerà fare?

marco baroncini
Q-code: Salem-esordio-di-successo-per-la-WGN-America
Località: Arte-e-Cultura-1

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis