La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Alla ricerca della Perfetta Scala Economica

Quando si possiede un appartamento che dispone di un soffitto molto alto, è possibile creare un soppalco che divida in senso verticale l'appartamento. La divisione tra zona notte e zona giorno effettuata con queste modalità permette di sfruttare al meglio lo spazio abitativo, soprattutto se siamo soliti ricevere spesso ospiti in casa. Realizzando una scala collegata ad una specie di ambiente superiore, non ci dovremo più preoccupare di avere la casa completamente in ordine; in casi di emergenza potremo dedicarci anche solo alla cura del piano al quale accederanno gli ospiti, evitando di fare brutta figura con loro. Oppure se utilizziamo il soppalco come studio, potremo anche lasciare tranquillamente la scrivania nel caos, tanto nessuno ci giudicherà negativamente per il nostro disordine.

Per permettere l'accesso ai vari piani superiori quindi, abbiamo necessariamente bisogno di una scala interna, che colleghi i vari livelli tra loro. Purtroppo però questo genere di opere necessita di un budget che a volte può anche essere molto proibitivo. Chi non può permettersi di spendere troppi soldi per una scala, spesso si trova a dover rinunciare a sfruttare gli ampi soffitti, che così rimangono una potenzialità non messa in pratica. Ci si ritrova così a comprimere lo spazio a disposizione su un solo piano, complicando molto le condizioni di ordine dell'intera casa.
In realtà invece una soluzione a questo problema c'è. Non serve rinunciare ai nostri desideri di maggiore spazio, soprattutto se siamo amanti del design.

La soluzione è molto semplice, poichè esistono sul mercato due tipologie di scale economiche, entrambe su misura, che sono la sintesi di praticità e bellezza, ma nello stesso tempo non hanno bisogno di troppe risorse economiche per essere realizzate.

La prima tipologia che rispecchia perfettamente questi criteri è quella delle scale in kit.
Questo tipo di scala è disponibile sul mercato in diverse versioni: a partire dalla scala in kit a chiocciola, passando per la scala in kit a rampa fino a quella salvaspazio, è la soluzione l'ideale per chi desidera un prodotto funzionale, bello esteticamente ma nello stesso tempo anche economico. Questo risparmio rispetto alle altre varianti più tradizionali inoltre non equivale a un risparmio in termini di qualità. Le scale a kit sono comunque sottoposte a dei rigidi controlli di sicurezza, per assicurare chi le sceglie della loro efficienza. 

scale economiche in kit


Se invece siamo alla disperata ricerca di una soluzione che sia sinonimo di funzionalità, bellezza ed efficienza, dovremo trovare un'altra via d'uscita. Soprattutto se non abbiamo la possibilità di spendere molto, le scale modulari sono quelle che fanno per noi. Rispetto alle scale a kit di cui abbiamo parlato precedentemente, le scale modulari vengono fabbricate solamente in due varianti molto semplici e non troppo diverse tra loro, ma comunque sono in grado di caratterizzare al meglio gli ambienti nei quali si andranno ad inserire. Infatti le scale modulari sono perfette per ambienti arredati in stile classico.

scale economiche modulari

Da non sottovalutare infine una preziosa informazione di tipo fiscale che contribuirà sicuramente ad invogliare chi ancora è indeciso se realizzare una scala economica a kit, o una scala modulare, o non realizzarla affatto. Infatti questo genere di lavori beneficiano della detrazione fiscale del 50%, il che rende ancora più allettante l'idea di creare un nuovo ambiente sopraelevato rispetto al resto della casa.

Progetto Scale
Q-code: Alla-ricerca-della-Perfetta-Scala-Economica
Località: Arredamento

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis