La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Trapianto-capelli.net il punto di riferimento per il trapianto dei capelli



LE TECNICHE DI SUCCESSO PER UN TRAPIANTO DI CAPELLI

La calvizie e tutti gli inestetismi correlati alla perdita di capelli, sono alcuni dei motivi per cui sempre più persone si rivolgono a dei centri specializzati nel trapianto di capelli.
http://www.trapianto-capelli.net è un sito che aiuta a trovare un chirurgo, nella propria regione, per avviare la procedura di trapianto più adatta. Nel portale è possibile reperire i recapiti per contattare direttamente un medico specializzato e prenotare una prima visita di valutazione.

Solitamente la calvizie si manifesta con un progressivo diradamento dei capelli, una fase in cui la crescita si riduce notevolmente e il bulbo si rimpicciolisce. Quest'ultimo è il fulcro del capello, poiché è lì che si concentra la moltiplicazione di cellule, responsabili della crescita del capello e della produzione di cheratina, essenziale per il fusto.
Il sito http://www.trapianto-capelli.net suggerisce, prima di procedere con il trapianto dei capelli, di far valutare la tipologia e la gravità della calvizie. Solitamente la più diffusa tra gli uomini è quella androgenetica o seborroica; è ereditaria ed è legata all'eccessiva produzione di forfora e sebo, determinata anche dall'azione degli ormoni maschili, come il testosterone.
Essa si manifesta, a livello frontale, con un arretramento dell'attaccatura dei capelli, mentre viene risparmiata la parte posteriore, la nuca e le tempie.
Anche le donne possono incorrere in un inestetismo simile, genericamente definito alopecia androgenetica, anche questa causata da una predisposizione familiare.
Il chirurgo deve, prima di tutto, valutare l'estensione della zona da trattare e la qualità dei capelli che restano, necessari per il trapianto. Ad esempio, quando la calvizie ha un livello di gravità notevole, ed il rapporto tra la zona calva e la zona donatrice è scarso, il trapianto di capelli non si può effettuare.
Una volta terminata la fase di valutazione, il primo passaggio è il prelievo di una porzione di cuoio capelluto della nuca; è una procedura indolore che si effettua in anestesia locale. La striscia prelevata può contenere fino a 3.500 bulbi.
Dopo la fase di prelievo, si effettua il ritaglio dei micro-innesti, costituiti da 1 o 2 bulbi, oppure da 3 o 4.
Quelli più piccoli sono utilizzati per rinfoltire la linea frontale, mentre quelli da 3-4 bulbi vengono impiegati per la parte centrale della zona calva. Gli innesti sono inseriti tramite delle piccole incisioni, effettuate con degli appositi aghi.

Tra le informazioni relative al trapianto di capelli, presenti sul sito http://www.trapianto-capelli.net, vi sono anche altre tecniche da far valutare al chirurgo specialista.
Nel caso, ad esempio, di una riduzione di stempiatura, potrebbe essere sufficiente un trapianto follicolare monobulbare. Questa tecnica si effettua con un aspiratore monobulbare, che preleva piccoli segmenti di cuoio capelluto.
Gli effetti del trapianto di capelli iniziano a vedersi dopo circa 3 settimane, quando i nuovi capelli iniziano a crescere. A distanza di qualche mese si può effettuare un secondo trapianto, se di desidera rinfoltire ancora di più.

seo dir
Q-code: Trapianto-capelli-net-il-punto-di-riferimento-per-il-trapianto-dei-capelli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis