La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Ottimizzare un video su YouTube in modo semplice

Fenomeni del web, agenzie del settore ma anche PMI stanno investendo sempre più massicciamente nelle attività di produzione video aziendali o di diversa tipologia al fine di raggiungere obiettivi molteplici: aumentare la visibilità e la fama di un marchio, conquistare fan sui social network, promuovere il lancio di nuovi beni e servizi, ecc.

Il canale di riferimento per la pubblicazione di video è sicuramente YouTube, un contenitore gigantesco che accoglie ogni minuto oltre 300 ore di nuovi contenuti inediti. Ciò significa che, oltre a realizzare un video di qualità, perché la propria campagna abbia successo è necessario riuscire a fare in modo che il proprio video possa essere trovato dagli utenti. Per renderlo possibile, occorre implementare strategie SEO in modo da favorire il posizionamento del proprio contenuto; ecco come fare.

Scegliere le keyword appropriate

Il primo step consiste nell’individuazione delle keyword più performanti per cui cercare di posizionare il video. La parola chiave più importante deve essere selezionata con cura, deve essere una chiave di ricerca rilevante ma con una competitività abbordabile per il proprio livello di esperienza e di capacità. La parola chiave principale deve essere inserita all’interno del titolo, della descrizione e nel nome del file video prima che esso venga caricato sul sito.

Descrizione

In fase di caricamento occorre compilare anche una descrizione del video. La sezione non va considerata come un accessorio ma deve essere sfruttata al meglio ai fini SEO: inserite un contenuto ampio, inserendo parole chiave correlate e, se è il caso, link di approfondimento a siti trust e verso il vostro sito.

Titolo e immagine di anteprima

Due sono gli elementi che colpiscono l’attenzione dell’utente: il titolo del video e la thumbnail, ovvero l’immagine di anteprima. Esse devono essere scelte con accuratezza perché possono essere la risorsa in grado di convincere l’utente a cliccare sul video o ciò che li fa scappare via. Un titolo originale e in grado di suscitare curiosità e una copertina accattivante sono fondamentali per la buona riuscita di una campagna virale su YouTube.

Diffusione e digital PR

In modo collaterale, occorre attivarsi per promuovere al meglio il proprio contenuto: diffondetelo su tutti i social, rivolgetevi alle community del settore e ai gruppi su Facebook; coinvolgete gli influencer del web che trattano tematiche inerenti, chiedeteli di interagire o di condividere il vostro video, se avete prodotto un contenuto di qualità avete buone possibilità di riuscire a convincerli.

Commenti degli utenti

I commenti degli utenti non devono essere bloccati. La censura è giudicata in modo negativo dal pubblico della rete e può scatenare reazioni ostili. I commenti, inoltre, permettono a una pagina di mantenersi ‘fresca’ e di acquisire nuove keyword, in modo naturale e senza alcuna fatica.

Danilo De Luca
Q-code: Ottimizzare-un-video-su-YouTube-in-modo-semplice

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis