La tua azienda online

Fai conoscere i tuoi servizi

Sei alla ricerca di articoli su google, per testi, blog e altro.

Sei arrivato nel sito di Article Marketing giusto, qui sono disponibili articoli divisi per categorie.

promoter vendi24

Salento coast to coast: tour dallo Ionio all’Adriatico

La provincia di Lecce estende le proprie coste a cavallo tra due mari, lo Ionio sul versante ovest e l’Adriatico su quello opposto. Prenotato il b&b con piscina Salento e organizzato il viaggio, nono resta che stabilire un itinerario. Le coste salentine offrono spettacoli imperdibili, tutti da vivere e da immortalare; tuttavia, c’è davvero tanto, troppo da vedere, e il tempo messo a disposizione da una breve vacanza estiva non è sufficiente per godere di tutte le fascinazioni del meraviglioso Sud-Est.

Proviamo allora ad immaginare un percorso on the road che permetta di scoprire quante più meraviglie sia possibile concentrare nel poco tempo a disposizione, rigorosamente coast to coast.

Partenza: da San Foca fino a Castro

Lasciate alle proprie spalle le marine leccesi si giunge in una ventina di minuti a San Foca, da lì ancora a sud fino a Roca Vecchia, luogo in cui sorge la Grotta della Poesia, una piscina naturale inserita tra le 100 più belle del mondo. meno di dieci chilometri proseguendo sul profilo costiero adriatico ed ecco Torre dell’Orso, caratterizzato da spiagge bianche schermate da rocce carsiche meravigliose e da una fervente attività serale.

Il fiore all’occhiello della costa orientale salentina si apre a meno di 20 km da lì; si tratta del borgo di Otranto, una perla incastonata tra mare cristallino, pietra a strapiombo sul mare, storia e anfratti che si perdono a due passi dal castello medievale che sormonta il cielo.

Ma non è ancora tempo di fare pause: Porto Badisco, la riserva naturale incontaminata e non corrotta dalla mano dell’uomo dista solo 10 km, e poi Santa Cesarea Terme e quindi Castro Marina, con le sue grotte stalattitiche da scoprire tutte d’un fiato, a piedi o a bordo di una natante. E non siamo neanche a metà tragitto.

Capo di Leuca

Prima di iniziare la risalita occorre spingersi ancora a sud, per giungere fino a Santa Maria di Leuca, dove le correnti adriatiche e quelle ioniche si incontrano senza mescolarsi, e il faro leucano rifrange nelle acque i suoi giochi di luce.

La risalita, da Pescoluse fino a Porto Cesareo

Tra Capo di Leuca e Gallipoli si stagliano marine meravigliose, da vivere tutte d’un fiato: Torre Vado, marina di Pescoluse, su fino a Torre Mozza e Torre San Giovanni, paradisi di sabbia e mare di un blu intenso e che si perde nel cielo del tramonto ionico. tra Gallipoli e Leuca ci sono oltre 30 km, e non un solo centimetro di costa che non valga la pena scoprire.

Gallipoli, poi, è la capitale pugliese del divertimento, punto di riferimento per i più giovani ma anche meta dalle grandi attrattive storiche e con un paesaggio marino straordinario, tra rocce e spiagge color avorio, macchie boschifere e campeggi.

Altri 20 km verso nord ed ecco Porto Selvaggio, un’oasi che sembra non abbia mai conosciuto la presenza umana, preservata nelle sue meraviglie rocciose, la sua fauna e la sua vegetazione florida.

La risalita è quasi conclusa, altri 12 km per giungere a Porto Cesareo, quindi a Torre Lapillo, luoghi perfetti dove aspettare che il sole vada a riposare, per poi risbucare entro poche ore dall’altra parte, a rischiarare il versante fratello. E così ogni giorno, in Salento.

Danilo De Luca
Q-code: Salento-coast-to-coast-tour-dallo-Ionio-allAdriatico
Località: Viaggi-e-Vacanze

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

inserisci la tua mail e rimmarrai aggiornato, perchè non farlo è gratis